15 AERIAL

Tax - Novità 231 su gare pubbliche e trasferimento di valori

Oct 12, 2023
giovedì 12 ottobre 2023

Tax - Novità 231 su gare pubbliche e trasferimento di valori

È stata convertito in Legge il DL 105/2023 dedicato a disposizioni urgenti in materia, tra le altre, di processo penale e di processo civile.
L’art. 6-ter c. 2 del DL, introdotto in sede di conversione, prevede l’inserimento nel catalogo dei reati presupposto di cui al D.lgs. 231/2001 dei reati di turbata libertà degli incanti (art. 353 c.p.); turbata libertà nella scelta del contraente (art. 353-bis c.p.) e trasferimento fraudolento di valori (art. 512-bis c.p.).

Le prime due fattispecie rientrano nell’ambito dei reati contro la Pubblica Amministrazione (art. 24 del D.lgs. 231/2001). Per esse si prevede la sanzione pecuniaria fino a 500 quote (da 200 a 600 quote se il profitto è di rilevante entità se il danno è di particolare gravità) e alcune delle sanzioni interdittive di cui all’art. 9 (divieto di contrattare con la P.A.; esclusione da agevolazioni, finanziamenti, contributi o sussidi e eventuale revoca di quelli già concessi; divieto di pubblicizzare beni o servizi).

Da notare il fatto che questi nuovi reati presupposto vengano inseriti poco dopo l’entrata in vigore del nuovo Codice dei contratti pubblici (D.lgs. 36/2023), che a sua volta prende in considerazione la responsabilità “231” tra i c.d. “requisiti morali” per la partecipazione alle gare (art. 94 del D.lgs. 36/2023).

Il reato di trasferimento fraudolento di valori viene, invece, inserito nell’art. 25-octies.1 del D.lgs. 231/2001, disposizione di recente introduzione (D.lgs. 184/2021) e dedicata agli strumenti di pagamento diversi dai contanti. Si tratta di un reato che si concretizza nella dolosa determinazione di una situazione di apparenza giuridica e formale della titolarità o della disponibilità del bene, difforme dalla realtà, al fine di eludere le disposizioni di legge in materia di misure di prevenzione patrimoniale o di contrabbando ovvero al fine di agevolare la commissione dei reati di ricettazione, riciclaggio e impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita.

Qui le sanzioni sono quella pecuniaria da 250 a 600 quote e tutte quelle interdittive previste dall’art. 9 (dunque anche l’interdizione dall’esercizio dell’attività e la sospensione o revoca delle autorizzazioni, licenze o concessioni funzionali alla commissione dell’illecito).

Related content

Newsletter ESG
Jul 11, 2024
Newsletter Legal
Jul 11, 2024
Newsletter ESG
Jul 11, 2024
Newsletter Legal
Jul 11, 2024
Newsletter Audit ESG Legal Tax
Jun 27, 2024
Newsletter Audit ESG Legal Tax
Feb 14, 2024
Press release Audit Corporate Finance Legal Tax
Feb 8, 2024
Newsletter Audit ESG Legal Tax
Jan 16, 2024
Find an office
Offices